Archivi Blog

Sabato ultimo appuntamento al Brianteo per gli Aironi: circa 3000 le presenze già certe

Venerdì sera, alla Club House del Rugby Monza i giocatori incontreranno i ragazzi delle giovanili

Dopo aver conquistato la terza vittoria stagionale nell’ultimo turno di RaboDirect PRO12 contro gli irlandesi del Connacht, gli Aironi sono tornati oggi al lavoro per preparare l’ultimo impegno casalingo di Heineken Cup.

Sabato a Monza (calcio d’inizio alle 14,30, diretta su Sky Sport) arriva infatti il Clermont-Auvergne in un antipasto di Sei Nazioni. Sia da parte Aironi che da parte francese saranno infatti tanti i protagonisti in campo che si ritroveranno poi di fronte il prossimo 4 febbraio allo Stade de France per Francia-Italia, gara inaugurale del torneo.

Da una parte gli azzurri degli Aironi, dall’altra il centro dell’Italia Gonzalo Canale ma anche i vari Rougerie, Parra, Bonnaire, Skrela, Pierre, Debaty (Man of the match nella gara d’andata) e la novità tra i convocati dei galletti Wesley Fofana. A questi si aggiungono stelle internazionali come l’ala degli All Black Sitiveni Sivivatu, Brock James, Lee Byrne.

Clermont, saldamente al secondo posto del Top 14, arriva all’appuntamento di Monza dopo la vittoriosa rimonta nella sfida casalinga contro Tolone vinta 25-19 grazie in particolare alla precisione dalla piazzola di Morgan Parra.

Domani per gli Aironi doppio allenamento agli ordini di Rowland Phillips e del suo staff, mercoledì riposo poi giovedì di nuovo al Lavadera Village per una doppia seduta di campo e palestra. Infine venerdì nel primo pomeriggio il Captain’s run prima della partenza per Monza, dove in serata gli Aironi saranno protagonisti nella club house del Rugby Monza.

A partire dalle 19 i giocatori degli Aironi saranno infatti nella sede di via Rosmini per incontrare tutti i ragazzi delle giovanili della società biancorossa e anche del Velate. L’incontro è ovviamente aperto a tutti i tifosi.

Sabato la biglietteria e il villaggio dello stadio Brianteo saranno aperti a partire dalle ore 11.

Ad oggi sono circa 3000 le presenze già certe tra quota abbonati e biglietti venduti. I tagliandi possono essere acquistati on-line su http://www.bookingsow.com e su http://www.bestticket.it oppure agli uffici degli Aironi allo stadio Zaffanella fino a venerdì dalle 8 alle 18 e alla club house del Rugby Monza.

Questi i prezzi:

-posto unico intero: 15 euro

-posto unico ridotto Under 18: 1 euro

-posto unico ridotto Over 65: 5 euro

-posto unico ridotto per i tesserati della franchigia: 5 euro

-posto unico ridotto tesserati Fir: 10 euro

-posto unico tribuna Vip: 60 euro

Anche in questa occasione la società organizza pullman per arrivare a Monza. Il pullman partirà da Viadana (stadio Zaffanella) alle ore 10,30 per essere a Parma al parcheggio scambiatore dell’autostrada alle ore 11. Da lì il pullman proseguirà poi diretto per Monza. Per informazioni e prenotazioni contattare ticket@aironirugby.eu

Stadio Brianteo: a Monza scontro fra sfera e ovale

Aironi Rugby intende porre fine alle polemiche e fare chiarezza in merito alle incomprensioni di cui si è dibattuto in questo periodo.

Il Comune di Monza (proprietario dello stadio Brianteo) ha firmato con Aironi Rugby e Rugby Monza (società organizzatrici dei tre eventi di Heineken Cup) un protocollo (in allegato) per regolare l’organizzazione degli stessi. In ottemperanza alle disposizioni dell’ERC (European Rugby Club), il protocollo prevedeva che il campo del Brianteo fosse a disposizione della squadra degli Aironi e della squadra avversaria per un allenamento di rifinitura il giorno prima della partita.

Successivamente AC Monza, quale gestore dello stadio Brianteo, veniva tempestivamente e debitamente informato della sottoscrizione del protocollo, dei contenuti dello stesso (AC Monza dispone di una copia del protocollo dal momento in cui è stato sottoscritto) e firmava a sua volta un contratto con Aironi Rugby che prevede l’impegno per la società calcistica di richiedere alla propria lega di appartenenza il posticipo delle gare casalinghe al lunedì.

Del mancato posticipo nel caso del primo turno ed addirittura dell’anticipo del secondo turno, Aironi Rugby non ha mai saputo nulla direttamente dall’AC Monza ma esclusivamente tramite siti web.

L’inadempienza dell’AC Monza nel primo caso ha comportato solo un’accelerazione dei tempi di ripristino del campo (e un conseguente aggravio dei costi) mentre nel secondo caso, ad oggi, non siamo in grado di sapere quali saranno le ulteriori conseguenze.

Sicuramente la richiesta di anticipo, diametralmente opposta a quella di posticipo pattuita, rende più oneroso il lavoro di allestimento generale dell’evento e non garantisce agli Aironi e alla squadra avversaria la disponibilità del campo il giorno precedente il match. Per quest’ultimo aspetto Aironi Rugby potrà ricevere sanzioni e/o penalizzazioni da parte della ERC fino al termine della fase a gironi (fine gennaio). Solo per questo motivo Aironi Rugby non ha versato il canone relativo alla seconda partita e non intende versare il canone relativo alla prossima partita fino a quando non avrà la certezza di non aver subìto alcun pregiudizio. Come già anticipato più volte, Aironi Rugby si riserva la possibilità di adire vie legali nei confronti di AC Monza per la riparazione dell’intero pregiudizio.

E’ giusto sottolineare che, nonostante le ripetute richieste, AC Monza non ha ancora prodotto la prova della richiesta di posticipo nei termini alla propria lega di appartenenza.

Infine intendiamo precisare ancora due aspetti.

Il protocollo prevede che la pulizia dell’impianto al termine delle partite degli Aironi è a carico del Comune di Monza, non di Aironi Rugby.

La gratuità dei parcheggi è prevista dall’art. 10 del contratto di concessione dello stadio Brianteo (estratto in allegato) che affida la gestione dei parcheggi all’AC Monza solo durante le proprie partite di campionato o durante attività organizzate sotto la gestione diretta di AC Monza.

Aironi Rugby rimane a disposizione, consapevole che solo con l’effettiva collaborazione di tutti gli attori si possa ottenere un eccellente successo.

Aironi – Ulster sotto il segno di Unicef con le pigotte per sostenere la campagna “vogliamo zero”

In occasione della partita di sabato pomeriggio alle 14,30 allo stadio Brianteo di Monza i tifosi degli Aironi e dell’Ulster avranno la possibilità di compiere una buona azione. All’interno della tensostruttura nel villaggio dei tifosi sarà infatti presente il banchetto di Unicef con le Pigotte, le bambole simbolo del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia.

La Pigotta è una bambola di pezza, una bambola speciale che può salvare la vita di un bambino in un paese in via di sviluppo. Le Pigotte in dialetto lombardo erano le bambole di pezza del dopoguerra; oggi sono le bambole dell’Unicef, uniche ed irripetibili. Con una donazione minima di 20 € tutti possono adottare una Pigotta e sostenere l’Unicef e i suoi programmi salvavita dell’Africa centrale e occidentale.

Ogni giorno infatti, nel mondo muoiono 22.000 bambini sotto i 5 anni per cause che possono essere facilmente prevenute o curate. L’Unicef vuole arrivare a zero. Da qui nasce appunto la campagna “Vogliamo Zero”.

Il 40% dei bambini muore per varie complicazioni neonatali, mentre le principali cause “dirette” di decesso nei primi 5 anni di vita sono: polmonite e altre infezioni respiratorie acute (18%); diarrea (15%); malaria (7%); morbillo (4%); incidenti e ferite (4%); AIDS (2%), oltre a diverse altre cause (10%). Oltre un terzo delle morti infantili ha come causa concomitante la malnutrizione materna e infantile.

Una Pigotta rappresenta un bambino in attesa di un aiuto che può salvargli la vita.

Con la sua adozione, l’Unicef può garantire a un bambino in Africa una serie di interventi salvavita che prevedono cure mediche, acqua potabile, alimenti terapeutici, zanzariere antimalaria.

La Pigotta infatti finanzia un pacchetto di interventi chiamato ACSD (Accelerated Child Survival and Development) capaci di salvare la vita di oltre 396.000 bambini in Benin, Repubblica Centrafricana, Ciad, Repubblica Democratica del Congo, Ghana, Guinea Bissau, Senegal e Togo. Si tratta di un’azione capillare e integrata per arrivare fino ai villaggi più remoti e garantire alle popolazioni locali alimenti terapeutici, vaccini, zanzariere, sali reidratanti, assistenza alla gravidanza e al parto oltre che interventi di educazione sanitaria e nutrizionale.

Un sistema collaudato per dare a tutti i bambini il diritto di nascere e crescere sani.

Gli Aironi sono orgogliosi di essere ancora una volta in prima fila al fianco di chi lotta per costruire un futuro migliore per i più giovani e bisognosi.

BIGLIETTI E PULLMAN PER SABATO

I biglietti per Aironi-Ulster sono in vendita online sui siti http://www.bookingshow.com e su http://www.bestticket.it, oppure possono essere acquistati negli uffici degli Aironi allo stadio Zaffanella di Viadana (fino a venerdì dalle 8 alle 18,30), negli uffici del Rugby Monza e al Parma Point di via Garibaldi a Parma.

Questi i prezzi:

-posto unico intero: 15 euro

-posto unico ridotto Under 18: 1 euro

-posto unico ridotto Over 65: 5 euro

-posto unico ridotto per i tesserati della franchigia: 5 euro

-posto unico ridotto tesserati Fir: 10 euro

-posto unico tribuna Vip: 60 euro

Anche in questa occasione la società organizza pullman per arrivare a Monza. Per informazioni e prenotazioni contattare ticket@aironirugby.eu