Archivi Blog

Aironi in trasferta a Cardiff con diverse novità

Domani sera tocca agli Aironi aprire il nono turno di RaboDirect PRO12. Dopo due settimane dedicate all’Heineken Cup, torna il campionato e i nero-argento sono chiamati alla trasferta di Cardiff (calcio d’inizio alle 20,30 ora italiana, diretta su RaiSport 2, arbitra l’irlandese Leo Colgan) per sfidare i Blues reduci da quattro successi consecutivi tra PRO12 e coppa (a Parigi contro il Racing e al Cardiff City Stadium contro i London Irish).

Una striscia iniziata proprio a Viadana lo scorso 8 ottobre in una partita spettacolare con quattro mete per parte in cui a fare la differenza a favore dei gallesi nel 26-37 finale furono i 17 punti al piede di Ceri Sweeney.

Quello di domani sera sarà dunque il secondo e ultimo confronto della stagione tra Blues e Aironi, i quali – proprio dopo essere diventata la prima formazione italiana a conquistare il punto di bonus offensivo in PRO12 in quel primo confronto – sono poi rimasti a digiuno di mete nella quattro partite contro Munster, Glasgow, Leicester e Clermont-Auvergne.

Per provare a cambiare marcia rispetto alle ultime uscite, lo staff tecnico degli Aironi ha optato per diversi cambiamenti, alcuni dei quali dettati però da nuovi infortuni dell’ultimo momento. Come quello che, ad esempio, ha fermato nei giorni scorsi Matias Aguero. Al suo posto giocherà così titolare Alberto De Marchi, mentre Totò Perugini sarà in panchina rinunciando così alla convocazione dei Barbarians per affrontare l’Australia. La prima linea sarà completata da Fabio Staibano e Tommaso D’Apice.

L’unico giocatore degli Aironi in campo per il test-match di sabato a Twickenham sarà dunque Marco Bortolami, che per questa settimana lascia così i gradi di capitano della franchigia a Quintin Geldenhuys (ruolo che peraltro ricoprirà per la quindicesima volta). Al fianco dell’azzurro in seconda linea ci sarà George Biagi, autore di una prima parte di stagione più che positiva durante il periodo della Coppa del Mondo.

Completamente inedita sarà anche la terza linea, dove rientra Nicola Cattina dopo una settimana di turnover, fa il suo debutto da titolare Filippo Ferrarini e Josh Sole si sposta a numero 8.

In mediana rientra dopo l’infortunio Tito Tebaldi e, di conseguenza, si rivede con la maglia numero 10 anche Naas Olivier. Toccherà a loro innescare una linea dei trequarti che vede il rientro da titolare di Giulio Toniolatti all’ala e lo spostamento di Sinoti Sinoti a secondo centro al fianco di Gilberto Pavan. A completare la linea arretrata Giovanbattista Venditti all’ala e Ruggero Trevisan estremo, due ragazzi classe ’90 che sono anche i due giocatori più utilizzati dagli Aironi fino a questo punto della stagione rispettivamente con 667 e 763 minuti giocati.

AIRONI:

Sinoti Sinoti (Dino Panato-Getty Images)

15 Ruggero Trevisan; 14 Giulio Toniolatti, 13 Sinoti Sinoti, 12 Gilberto Pavan, 11 Giovanbattista Venditti; 10 Naas Olivier, 9 Tito Tebaldi; 8 Josh Sole, 7 Filippo Ferrarini, 6 Nicola Cattina; 5 George Biagi, 4 Quintin Geldenhuys (cap); 3 Fabio Staibano, 2 Tommaso D’Apice, 1 Alberto De Marchi.

A disposizione: 16 Fabio Ongaro, 17 Salvatore Perugini, 18 Lorenzo Romano, 19 Joshua Furno, 20 Frans Viljoen, 21 Tyson Keats, 22 Roberto Quartaroli, 23 Matteo Pratichetti. All. Rowland Phillips.

Sinoti: “Una sfida esaltante contro Tuilagi ed Hamilton”

Sinoti Sinoti

Sinoti Sinoti è l’ala che vuol far volare gli Aironi. Il neozelandese alla prima stagione con la franchigia è pronto per l’esordio in Heineken Cup di sabato a Monza contro i Leicester Tigers (ore 14,30, diretta Sky Sport 2).

“L’obiettivo per questa Heineken Cup è quello di vincere, perché una vittoria ci manca ormai da troppo tempo. Abbiamo perso delle occasioni buone dopo Edimburgo. Per raggiungere l’obiettivo dovremo continuare ad allenarci bene durante la settimana, centrando il nostro focus sempre di più giorno dopo giorno sulla partita di sabato”.

Contro i vice campioni d’Inghilterra gli Aironi dovranno cambiare faccia rispetto alla partita di sabato scorso contro Glasgow: “Dobbiamo essere più reattivi ad adattare il nostro gioco alle condizioni climatiche, ma anche nel leggere le varie situazioni della partita. Sia contro Munster che contro Glasgow abbiamo avuto una buona difesa, ma si può sempre fare meglio. Da lì, poi, dobbiamo costruire il nostro gioco per tornare a segnare punti”.

Per Sinoti sarà anche una grande sfida all’ala: “Per me, Giamba (Venditti, ndr), Giulio (Toniolatti, ndr) o per chi giocherà sarà sicuramente un grande confronto con Alesana Tuilagi e Scott Hamilton, che conosco bene. Sarà però anche una di quelle sfide che vuoi affrontare quando giochi a questi livelli. Sarà esaltante”.