Archivi Blog

Gabriel Pizarro: “Per vincere dovremo aggredire Connacht”

Sarà il Captain’s run di domani mattina alle 11 allo Zaffanella a definire la formazione che gli Aironi schiereranno sabato nella sfida casalinga contro il Connacht valida per il tredicesimo turno di RaboDirect PRO12 (calcio d’inizio alle 16,35, diretta su RaiSport 1, arbitra lo scozzese McMenemy).Una sfida in cui gli Aironi vogliono tornare ad essere quelli del derby vinto contro Treviso due settimane fa per continuare un cammino casalingo che in questa stagione li ha visti vincere due volte, ottenere altri due punti di bonus (contro Ulster e Cardiff) e rimanere all’asciutto solo contro Glasgow – sorpresa della stagione al momento al terzo posto della classifica – in una partita decisa solo dalla piazzola.“Contro Treviso nella prima partita abbiamo giocato bene, abbiamo messo tutto per vincerla e ci siamo riusciti, ci sono riuscite cose che in altre occasioni non ci sono riuscite” spiega il centro dei neroargento Gabriel Pizarro, autore della meta che nell’ultima azione della gara di ritorno ha reso meno ampio il divario nella vittoria di Treviso. “Settimana scorsa, invece, abbiamo sbagliato in alcuni reparti e Treviso ne ha approfittato con i suoi giocatori di talento e con la mischia forte ha potuto fare la partita che voleva. E’ stata una partita troppo fallosa, senza un gioco pulito. Loro sono stati più bravi ad adeguarsi e noi invece ci siamo innervositi. Se poi si vuole fare un bilancio complessivo delle due partite, loro hanno fatto 5 punti quindi hanno fatto leggermente meglio di noi. La mia meta nel finale è stata la conseguenza di un turnover su cui ho approfittato dello spazio, ma è servita giusto per finire con un po’ di felicità personale anche se ero tutt’altro che contento perché volevo vincere anche la seconda partita”.Sabato arriva il Connacht, reduce dall’ottava sconfitta consecutiva in RaboDirect PRO12 anche se solo 13-15 contro il Leinster campione d’Europa, e per gli Aironi in caso di vittoria c’è anche la possibilità di lasciare l’ult imo posto in classifica se domani sera Newport non vincerà contro gli Ospreys: “Non sapevo di queste statistiche, ma sicuramente noi vogliamo vincerla e faremo di tutto per farlo – conclude Pizarro -. Vincere questa partita è importantissimo e non importa come, anche 3-0. Se poi arriveranno anche risultati positivi dagli altri campi tanto meglio, ma noi dovremo prima di tutto fare il nostro gioco per raggiungere il risultato che vogliamo e per farlo dovremo aggredire l’avversario”.AIRONI SHOP E BIGLIETTISempre sabato, alle 14,30, verrà inaugurato ufficialmente l’Aironi Shop. Già attivo dall’inizio della stagione, nel nuovo negozio posto a fianco dell’ingresso principale dello stadio Zaffanella i tifosi possono trovare tutti i prodotti marchiati Aironi. Proprio da sabato inizieranno i saldi con sconti del 30% su numerosi articoli.I biglietti per la partita di sabato sono disponibili on-line su http://www.bookingshow.com e su http://www.bestticket.it, oppure possono essere acquistati negli uffici della società allo stadio Zaffanella tutti i giorni dalle 8 alle 18 e al Parma Point di via Garibaldi a Parma dalle 9 alle 19.I prezzi:-Tribuna Eni e Tribuna Nord: 10 euro (ridotto 5 euro per ragazzi dai 9 ai 17 anni e per gli Over 70);

-Tribuna Ovest: 20 euro

-Tribuna Vip: 50 euroI bambini fino a 8 anni entrano gratis.Il biglietto di Aironi-Connacht darà diritto ad acquistare a prezzo ridotto il biglietto per Aironi-Clermont di Heineken Cup che si giocherà sabato 14 a Monza.

Gli Aironi cedono all’Ulster davanti ai 6050 spettatori del Brianteo

George Biagi - Credit: Dino Panato/Getty Images

MONZA – Gli Aironi si svegliano tardi e così Ulster fa bottino pieno al Brianteo di Monza nella quarta giornata della fase a gironi di Heineken Cup. Davanti ai 6050 spettatori dello stadio monzese, i nordirlandesi approfittano di un primo tempo definito poi “inaccettabile” in conferenza stampa dopo il match dall’allenatore degli Aironi Rowland Phillips. “La preparazione della partita – ha spiegato Phillips – è stata migliore dell’esecuzione. Le strutture erano buone e lo abbiamo dimostrato nel secondo tempo, quando però ancora una volta abbiamo iniziato a giocare quando la partita era ormai decisa. L’atteggiamento, però, non era quello giusto. L’ho detto dopo la partita con Leicester, lo ripeto adesso e avrei potuto dirlo anche dopo Clermont e dopo la partita di Belfast della scorsa settimana. Se devo sottolineare qualcosa di positivo direi l’energia che ha dato chi è entrato dalla panchina, come De Marchi o Biagi”. All’intervallo, infatti, Ulster era già avanti 27-3 con tre mete segnate: una fortunosa di Trimble al 6’, una di potenza con gli Aironi costretti a far crollare irregolarmente la maul nei pressi della linea di meta e l’arbitro ad assegnare così la meta tecnica e infine la marcatura di Court dopo sette fasi all’interno dei 5 metri.

 

Nella ripresa gli Aironi hanno guadagnato metri sul campo e, pur rischiando in un paio di contrattacchi di Ulster, hanno saputo riaprire la partita nel giro di tre minuti. Al 58’ dopo tre raccogli e vai in posizione centrale, Orquera ha allargato il gioco con un lungo passaggio a pescare Sinoti per lanciare lo sprint finale dell’ala (10-27). Al 61’ invece è stato Roberto Quartaroli – appena entrato per Trevisan, con Masi spostato estremo – ad intercettare un passaggio e ad involarsi per 60 metri (15-27). Ulster si è però risvegliata in tempo e al 31’ ha trovato la quarta meta e il punto di bonus con Gilroy. Gli Aironi hanno risposto nuovamente qualche minuto più tardi con una bella azione nata da De Marchi e Biagi e ben supportata dal resto della squadra che ha portato proprio Biagi a segnare la sua prima meta in Heineken Cup. Nei minuti finali, però, Ulster ha trovato la via della meta altre due volte con Diack (intercetto) e con Macklin, chiudendo così sul 20-46 e balzando in testa alla classifica della pool 4 a due turni dal termine. Gli Aironi torneranno a Monza nel week-end del 13-14 gennaio (le date verranno ufficializzate dalla Erc mercoledì), mentre venerdì prossimo alle 19 allo Zaffanella di Viadana andrà in scena il primo derby stagionale contro Treviso.

 

Credit: Dino Panato/Getty Images

Aironi-Ulster 20-46

 

Marcatori: P.t. 6’ m Trimble tr Humphreys (0-7), 16’ cp Humphreys (0-10), 17’, cp Orquera (3-10), 23 m tecnica Ulster tr Humphreys (3-17), 33’ cp Humphreys (3-20), 38’ m Court tr Humphreys (3-27); S.t. 17’ m Sinoti tr Orquera (10-27), 21’ m Quartaroli (15-27), 30’ m Gilroy tr Pienaar (15-34), 35’ m Biagi (20-34), 37’ m Diack tr Pienaar (20-41), 40’ m Macklin (20-46).

Aironi: Trevisan (st 8’ Quartaroli); Sinoti, Masi, Pizarro, Venditti; Orquera (st 19’ Olivier), Keats (st 19’ Tebaldi); Sole, Favaro, Cattina; Bortolami, Geldenhuys (st 6’ Biagi); Romano (st 6’ Staibano), Ongaro (st 6’ D’Apice), Perugini (st 1’ Al. De Marchi). All.: Phillips.

Ulster: D’Arcy; Trimble (st 9’ Terblanche), Cave, Spence (st 6’ Jackson, st 26 Brady), Gilroy (st 36’ Mcklin); Humphreys (st 25’ Marshall), Pienaar; Wannenburg (st 25’ Diack), Henry, Ferris; Tuohy (st 19’ Barker), Muller; Afoa, Best, Court (st 9’ McAllister). All.: McLaughlin.

Arbitro: Garner (Eng)

Note – P.t.: 3-27. Calci: Orquera 2/3 (drop 0/1, 5 punti), Olivier 0/2, Humphreys 5/5 (12 punti), Pienaar 2/3 (6 punti). Man of the match: Afoa. Spettatori: 6050. Punti in classifica: Aironi 0, Ulster 5.

Sei cambi negli Aironi che ospitano Ulster. Tornano Masi, Orquera, Trevisan, Geldenhuys, Pizarro e Venditti

Aironi Rugby v Leicester Tigers - Heineken Cup

Ci sono sei cambi, quasi tutti tra mediana e trequarti, nella formazione scelta da Rowland Phillips per affrontare gli irlandesi dell’Ulster domani pomeriggio alle 14,30 (diretta Sky Sport 2) allo stadio Brianteo di Monza nel quarto turno di Heineken Cup.

Tra i trequarti l’unico confermato rispetto alla sfida di Belfast di venerdì scorso è Sinoti Sinoti all’ala. Sulla corsia opposta ritorna Giovanbattista Venditti e il triangolo allargato è completato da Ruggero Trevisan, che torna ad indossare la maglia numero 15. La coppia di centri sarà invece formata da Andrea Masi e da Gabriel Pizarro.

All’apertura rientra invece Luciano Orquera, che farà coppia con il confermato Tyson Keats. Un solo cambio, invece, nel pacchetto di mischia dove in seconda linea Quintin Geldenhuys sostituisce Carlo Del Fava al fianco di Marco Bortolami. In terza linea ci saranno sempre Josh Sole con la maglia numero 8 con Nicola Cattina e Simone Favaro come flanker. Confermato anche il pilone destro Lorenzo Romano dopo la buona prova della scorsa settimana, in una prima linea completata ancora da Totò Perugini e Fabio Ongaro.

In panchina vanno ancora Tommaso D’Apice e Alberto De Marchi, mentre torna disponibile Fabio Staibano. A completare gli uomini a disposizione dello staff tecnico ci sono George Biagi, Filippo Ferrarini, Tito Tebaldi, Naas Olivier e Roberto Quartaroli.

Mauro Bergamasco è invece costretto a posticipare il suo esordio con la maglia degli Aironi. Il transfer dalla Federazione Francese è infatti arrivato solo il giorno successivo al termine ultimo fissato dalla Erc per l’iscrizione di nuovi atleti nella lista dei giocatori eleggibili per l’Heineken Cup.

Il capitano degli Aironi Marco Bortolami ha invece sottolineato l’importanza di tornare a giocare davanti al pubblico amico dopo quattro trasferte consecutive: “Sono state quattro trasferte dure. In tre di queste abbiamo avuto battute d’arresto importanti come prestazioni oltre che nel punteggio. La settimana scorsa invece c’è stato un passo in avanti. E’ solo un passo, ma rappresenta comunque molto. Come squadra c’è richiesto questa settimana di compiere un ulteriore passo in avanti, possibilmente anche più lungo, che ci permetta di raccogliere il miglior risultato possibile, magari anche la vittoria, anche in vista delle prossime due partite importanti che ci aspettano. Credo che dal punto di vista della squadra sia importante avere una prestazione completa e di sostanza, proprio in ottica futura e per approcciare le prossime due partite con la giusta confidenza. E’ chiaro che nello sport è difficile fare un salto in avanti molto grande da una partita all’altra, ma l’importante è continuare a progredire. Adesso serve un’ulteriore prova, un ulteriore miglioramento da parte di tutti. Quando parlo di prestazione completa intendo che per giocare a questo livello ci vuole sì una grande voglia di affrontare l’avversario, ma è anche richiesto uno standard tecnico elevato per tutti gli 80 minuti: questo ancora manca in qualche elemento ed è un aspetto su cui anche lo staff sta insistendo molto”.

AIRONI: 15 Ruggero Trevisan; 14 Sinoti Sinoti, 13 Andrea Masi, 12 Gabriel Pizarro, 11 Giovanbattista Venditti; 10 Luciano Orquera, 9 Tyson Keats; 8 Josh Sole, 7 Simone Favaro, 6 Nicola Cattina; 5 Marco Bortolami (cap), 4 Quintin Geldenhuys; 3 Lorenzo Romano, 2 Fabio Ongaro, 1 Salvatore Perugini.

A disp.: 16 Tommaso D’Apice, 17 Alberto De Marchi, 18 Fabio Staibano, 19 George Biagi, 20 Filippo Ferrarini, 21 Tito Tebaldi, 22 Naas Olivier, 23 Roberto Quartaroli. All.: Rowland Phillips.

Arbitro: Garner (Eng)

BIGLIETTI E PULLMAN PER SABATO: Domani, giorno della partita, la biglietteria del Brianteo sarà aperta dalle ore 11.

Questi i prezzi:

-posto unico intero: 15 euro

-posto unico ridotto Under 18: 1 euro

-posto unico ridotto Over 65: 5 euro

-posto unico ridotto per i tesserati della franchigia: 5 euro

-posto unico ridotto tesserati Fir: 10 euro

-posto unico tribuna Vip: 60 euro

Anche in questa occasione la società organizza pullman per arrivare a Monza. Per informazioni e prenotazioni contattare ticket@aironirugby.eu

LE INIZIATIVE DELLA GIORNATA: Anche per questa seconda partita di Monza, saranno diverse le iniziative collaterali che animeranno il villaggio dei tifosi.

Oltre allo stand del merchandising ufficiale degli Aironi, saranno infatti presenti altri banchetti, tra cui quello di Unicef in cui si potrà adottare una Pigotta per sostenere il progetto “Vogliamo Zero”, per continuare a combattere la mortalità infantile nelle zone dell’Africa centrale e occidentale.

Altro progetto sostenuto dagli Aironi è quello di eCarsNow! legato alla mobilità sostenibile e all’utilizzo di vetture elettriche. Il presidente degli Aironi Silvano Melegari e l’assessore allo sport del Comune di Monza Andrea Arbizzoni partiranno dal Palazzo del Comune per arrivare verso mezzogiorno allo stadio Brianteo a bordo della DeLorean utilizzata nel film Ritorno al Futuro e trasformata in vettura elettrica proprio per il progetto eCarsNow!

La vettura resterà poi esposta nel villaggio, animato dalla musica di Virgin Radio, media partner ufficiale degli Aironi, mentre Glen Grant – altro sponsor della franchigia – offrirà una degustazione gratuita a tutti i maggiorenni.

Sabato Aironi-Ulster. Perugini: “Una grande opportunità”

Doppio allenamento quest’oggi per gli Aironi al Lavadera Village, dove domani pomeriggio alle 17 la squadra svolgerà il Captain’s run prima di partire per Monza dove sabato pomeriggio alle 14,30 (diretta Sky Sport) è in programma la sfida contro gli irlandesi di Ulster per il quarto turno della fase a gironi di Heineken Cup.

Per gli Aironi si tratta del ritorno ad un impegno casalingo dopo quattro trasferte consecutive tra coppa e RaboDirect PRO12. “Tornare a giocare in casa dopo un mese in viaggio è sicuramente una grande opportunità”, spiega il pilone degli Aironi Salvatore Perugini.

“E’ l’occasione per fare un altro passo in avanti nella costruzione della squadra, un obiettivo per cui stiamo lavorando e per cui continueremo a lavorare. Siamo finalmente di nuovo in casa, davanti al nostro pubblico che ci ha sempre sostenuto e per questo dobbiamo solo ringraziarli, e questa è un’altra nota positiva su cui dobbiamo appoggiarci. Siamo confidenti perché iniziamo una serie di partite molto importanti per il futuro”.

La partita con Ulster sarà il settimo confronto tra le due squadre in poco più di un anno, il secondo consecutivo dopo il 31-10 con cui gli irlandesi si sono imposti a Ravenhill venerdì scorso: “Sappiamo che squadra è Ulster. Sono solidi e competitivi e vogliono migliorare il risultato dell’anno scorso quando sono arrivati ai quarti di finale, e questo già dice molto sull’atteggiamento che avranno in campo”.

Per Perugini si prospetta un nuovo duello in prima linea con John Afoa, l’ex pilone degli All Blacks con cui Totò ha una sfida aperta dalla lunga serie di mischie nei 5 metri neozelandesi nel finale di Italia-Nuova Zelanda del novembre 2009 davanti agli 80mila di San Siro: “La mischia sarà importante come tante altre fasi del gioco. Sappiamo che sarà una partita dura, ma sappiamo anche che venerdì scorso abbiamo fatto vedere buone cose a cui dobbiamo dare continuità per costruire una buona prestazione anche a Monza”.

Domani a mezzogiorno in una conferenza stampa allo Zaffanella, Rowland Phillips – assieme al presidente Silvano Melegari e al capitano Marco Bortolami – annuncerà la formazione che scenderà in campo sabato.

BIGLIETTI E PULLMAN PER SABATO

I biglietti per Aironi-Ulster sono in vendita online sui siti http://www.bookingshow.com e su http://www.bestticket.it, oppure possono essere acquistati negli uffici degli Aironi allo stadio Zaffanella di Viadana (fino a venerdì dalle 8 alle 18,30), negli uffici del Rugby Monza e al Parma Point di via Garibaldi a Parma. Sabato, giorno della partita, la biglietteria del Brianteo sarà aperta dalle ore 11.

Questi i prezzi:

-posto unico intero: 15 euro

-posto unico ridotto Under 18: 1 euro

-posto unico ridotto Over 65: 5 euro

-posto unico ridotto per i tesserati della franchigia: 5 euro

-posto unico ridotto tesserati Fir: 10 euro

-posto unico tribuna Vip: 60 euro

Anche in questa occasione la società organizza pullman per arrivare a Monza. Per informazioni e prenotazioni contattare ticket@aironirugby.eu

Aironi – Ulster sotto il segno di Unicef con le pigotte per sostenere la campagna “vogliamo zero”

In occasione della partita di sabato pomeriggio alle 14,30 allo stadio Brianteo di Monza i tifosi degli Aironi e dell’Ulster avranno la possibilità di compiere una buona azione. All’interno della tensostruttura nel villaggio dei tifosi sarà infatti presente il banchetto di Unicef con le Pigotte, le bambole simbolo del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia.

La Pigotta è una bambola di pezza, una bambola speciale che può salvare la vita di un bambino in un paese in via di sviluppo. Le Pigotte in dialetto lombardo erano le bambole di pezza del dopoguerra; oggi sono le bambole dell’Unicef, uniche ed irripetibili. Con una donazione minima di 20 € tutti possono adottare una Pigotta e sostenere l’Unicef e i suoi programmi salvavita dell’Africa centrale e occidentale.

Ogni giorno infatti, nel mondo muoiono 22.000 bambini sotto i 5 anni per cause che possono essere facilmente prevenute o curate. L’Unicef vuole arrivare a zero. Da qui nasce appunto la campagna “Vogliamo Zero”.

Il 40% dei bambini muore per varie complicazioni neonatali, mentre le principali cause “dirette” di decesso nei primi 5 anni di vita sono: polmonite e altre infezioni respiratorie acute (18%); diarrea (15%); malaria (7%); morbillo (4%); incidenti e ferite (4%); AIDS (2%), oltre a diverse altre cause (10%). Oltre un terzo delle morti infantili ha come causa concomitante la malnutrizione materna e infantile.

Una Pigotta rappresenta un bambino in attesa di un aiuto che può salvargli la vita.

Con la sua adozione, l’Unicef può garantire a un bambino in Africa una serie di interventi salvavita che prevedono cure mediche, acqua potabile, alimenti terapeutici, zanzariere antimalaria.

La Pigotta infatti finanzia un pacchetto di interventi chiamato ACSD (Accelerated Child Survival and Development) capaci di salvare la vita di oltre 396.000 bambini in Benin, Repubblica Centrafricana, Ciad, Repubblica Democratica del Congo, Ghana, Guinea Bissau, Senegal e Togo. Si tratta di un’azione capillare e integrata per arrivare fino ai villaggi più remoti e garantire alle popolazioni locali alimenti terapeutici, vaccini, zanzariere, sali reidratanti, assistenza alla gravidanza e al parto oltre che interventi di educazione sanitaria e nutrizionale.

Un sistema collaudato per dare a tutti i bambini il diritto di nascere e crescere sani.

Gli Aironi sono orgogliosi di essere ancora una volta in prima fila al fianco di chi lotta per costruire un futuro migliore per i più giovani e bisognosi.

BIGLIETTI E PULLMAN PER SABATO

I biglietti per Aironi-Ulster sono in vendita online sui siti http://www.bookingshow.com e su http://www.bestticket.it, oppure possono essere acquistati negli uffici degli Aironi allo stadio Zaffanella di Viadana (fino a venerdì dalle 8 alle 18,30), negli uffici del Rugby Monza e al Parma Point di via Garibaldi a Parma.

Questi i prezzi:

-posto unico intero: 15 euro

-posto unico ridotto Under 18: 1 euro

-posto unico ridotto Over 65: 5 euro

-posto unico ridotto per i tesserati della franchigia: 5 euro

-posto unico ridotto tesserati Fir: 10 euro

-posto unico tribuna Vip: 60 euro

Anche in questa occasione la società organizza pullman per arrivare a Monza. Per informazioni e prenotazioni contattare ticket@aironirugby.eu

Sabato Aironi – Ulster

Fabio Ongaro

Il Ciar premia Ongaro come giocatore dell’anno

Sabato il grande rugby dell’Heineken Cup torna allo stadio Brianteo di Monza. Per il quarto turno della fase a gironi, gli Aironi ricevono la visita dell’Ulster nella rivincita della sfida che venerdì sera ha visto i nordirlandesi imporsi per 31-10.

Per provare a conquistare i primi punti in classifica, gli Aironi puntano su alcuni ritorni eccellenti e anche sul pubblico. Dopo gli oltre 8000 spettatori della gara d’esordio contro i Tigers, sono infatti già quasi 5000 le presenze previste tra biglietti venduti in prevendita e la quota abbonati.

Gli Aironi arriveranno a Monza nella serata di venerdì dopo aver svolto il Captain’s run a Viadana. Il programma della settimana, iniziata oggi con una doppia sessione, vedrà la squadra impegnata in due allenamenti al giorno anche domani e giovedì, mentre mercoledì come al solito sarà giorno di riposo.

Proprio approfittando della pausa degli allenamenti, mercoledì mattina Josh Sole, Joshua Furno, Frans Viljoen e Nick Williams faranno visita ai detenuti del carcere di Monza.

Sempre mercoledì, ma a Torino, il supervisore tecnico della franchigia Franco Bernini sarà al carcere delle Vallette per una giornata di allenamenti con i ragazzi della Drola, la squadra composta dai detenuti del penitenziario. Franco Bernini sarà a Torino da domani a venerdì per una serie di allenamenti con le giovanili e con la prima squadra del VII Rugby, club fiancheggiatore degli Aironi. Gli Aironi e Bernini saranno presenti a Torino anche domenica al Rugby Open Day, giornata dedicata a Telethon che vedrà in campo sia i giovanissimi sia la prima squadra impegnata nell’atteso derby con il Cus Torino.

BIGLIETTI E PULLMAN PER SABATO

I biglietti per Aironi-Ulster sono in vendita online sui siti www.bookingshow.com e su www.bestticket.it, oppure possono essere acquistati negli uffici degli Aironi allo stadio Zaffanella di Viadana (fino a venerdì dalle 8 alle 18,30), negli uffici del Rugby Monza e al Parma Point di via Garibaldi a Parma.

Questi i prezzi:
-posto unico intero: 15 euro
-posto unico ridotto Under 18: 1 euro
-posto unico ridotto Over 65: 5 euro
-posto unico ridotto per i tesserati della franchigia: 5 euro
-posto unico ridotto tesserati Fir: 10 euro
-posto unico tribuna Vip: 60 euro

Anche in questa occasione la società organizza pullman per arrivare a Monza. Per informazioni e prenotazioni contattare ticket@aironirugby.eu

IL CIAR PREMIA FABIO ONGARO: Come ogni anno, il Ciar – il Club Italiano Amatori Rugby – ha scelto il dirigente, la società, il tecnico, l’arbitro e il giornalista premiati per la loro attività nel corso dell’ultimo anno. Il premio al giocatore è stato assegnato a Fabio Ongaro, che succede così nell’albo d’oro a Totò Perugini.

Il premio verrà consegnato sabato a Monza al termine di Aironi-Ulster

ULSTER-AIRONI 31-10

BELFAST – Nel gelo di Ravenhill (0°C al calcio d’inizio) gli Aironi lottano per un tempo contro Ulster, ma la meta in superiorità numerica proprio al 40’ della prima frazione di gioco e una ripresa passata quasi costantemente nella metà campo offensiva alla fine premiano la formazione nordirlandese con il punto di bonus che rimette il Man of the match Stephen Ferris e compagni in piena lotta per il passaggio del turno. E’ proprio la terza linea della nazionale irlandese ad aprire le marcature poco dopo il quarto d’ora. Dopo le iniziali difficoltà, però, gli Aironi ritornano piano piano in partita partendo proprio dalla difesa per recuperare il pallone e poi risalire il campo con la regia di Keats. Il piede di Tebaldi riduce subito il distacco, anche se poi il mediano nocetano sbaglia altri due calci (il secondo da posizione agevole, ma anche Humphreys dall’altra parte non è in grande serata dalla piazzola). Quando però gli Aironi sembrano essere tornati bene in partita, al 36’ Toniolatti viene punito con il cartellino giallo e Ulster approfitta subito della superiorità numerica per segnare la seconda meta prima del riposo con D’Arcy e anche la terza sulla prima azione del secondo tempo con Trimble. Gli Aironi provano a riportarsi in attacco, ma il pallino del gioco è costantemente in mano irlandese e al 16’ arriva anche la quarta meta che vale il punto di bonus (segnata da Marshall), mentre alla mezz’ora Jackson arrotonda ulteriormente il punteggio. Nel finale l’orgoglio degli Aironi porta in meta Tommaso D’Apice, alla prima marcatura con la maglia degli Aironi, che si possono consolare anche con il positivo rientro in campo di Carlo Del Fava.

PRIMO TEMPO Ancora prima del calcio d’inizio gli Aironi sono costretti ad un cambio rispetto alla formazione annunciata. Gabriel Pizarro, colpito da un forte attacco influenzale, alza infatti bandiera bianca e lascia il posto di primo centro a Gilberto Pavan, con Alberto Benettin in panchina. I padroni di casa mettono subito in chiaro le loro intenzioni rinunciando ad un facile piazzato per andare in touche. La difesa degli Aironi, però, tiene bene grazie ad un recupero di Sole sul calcetto di Humphreys, a due palloni a terra recuperati da Romano e Cattina, a un recupero di Tebaldi ancora su Humphreys e al piede di Keats. Al 17’, però, Ulster vede premiata la propria supremazia territoriale al termine di una lunga azione. Humphreys attacca la linea poi trova Ferris al largo; dai 22 la terza linea irlandese cambia passo e arriva indisturbato in meta. Humphreys trasforma per il 7-0. Sul calcio di rinvio gli Aironi accorciano comunque subito le distanza con il piazzato di Tebaldi. L’apertura degli Aironi ci riprova anche al 27’ da quasi metà campo per trasformare in punti un altro ottimo lavoro difensivo, ma questa volta il suo tentativo ha la potenza ma non la precisione. Ulster allora prova a mettere di nuovo punti sul tabellone e alla mezz’ora prova a piazzare con Humphreys da poco fuori i 22, ma il tentativo dell’apertura irlandese è sballatissimo. Anche Tebaldi, però, due minuti più tardi sbaglia nuovamente da facile posizione. Al 36’ Pienaar va a contestare un pallone vagante a Sinoti, Toniolatti ostacola l’uscita del pallone dal raggruppamento e viene punito con il cartellino giallo. Ulster allora va in rimessa laterale, ma ancora una volta dentro i propri 22 gli Aironi difendono e recuperano il possesso. Dalla mischia ordinata successiva, però, esce vincente il pacchetto irlandese. Ulster chiede di nuovo mischia e la usa come rampa di lancio di una lunga azione multifase finalizzata al largo da D’Arcy proprio allo scoccare del 40’. Humphreys non trasforma e si va quindi al riposo sul 12-3 per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO Ancora in inferiorità numerica, gli Aironi subiscono la pressione di Ulster anche in avvio di ripresa. Il lungo calcio d’avvio di Humphreys costringe subito gli Aironi a ripartire profondi nei propri 22. Una difficile liberazione dà una touche in attacco ad Ulster, che dà il via ad un’azione poi trasformata in meta dall’azione di forza di Trimble. Humphreys non trasforma nemmeno in questa occasione, ma i padroni di casa vanno comunque avanti 17-3. Sull’azione si infortuna Tebaldi, al suo posto non può entrare Olivier, ma sale Bronzini con Keats che passa così all’apertura fino al rientro in campo del mediano nocetano all’11’. Ulster comunque continua a premere alla ricerca della quarta meta e del punto di bonus e al 16’ Cave trova il buco che riporta nei 22 i padroni di casa; sull’ultimo passaggio, l’intervento di Toniolatti non permette all’ovale di arrivare a Gilroy. Ulster tiene comunque il possesso, usa gli avanti per avvicinarsi ulteriormente alla linea di meta e alla fine è il mediano di mischia Paul Marshall che lo schiaccia per altri 5 punti. Humphreys trasforma il 24-3. Al 25’ l’intervento di D’Apice sulla linea di meta evita che Gilroy schiacci per la quinta volta. Ulster è comunque in costante proiezione offensiva e al 30’ segna di nuovo. Questa volta tocca a Jackson finalizzare l’azione, con il piede di Humphreys che porta il punteggio sul 31-3. Nel finale gli Aironi si riportano in avanti e al 38’ d’orgoglio vanno a schiacciare in meta con D’Apice. La trasformazione di Olivier fissa il risultato sul 31-10.

Le foto della partita sono scaricabili gratuitamente dal sito www.image.net
Credit: Cristopher Lee/Getty Images

Ulster-Aironi 31-10

Marcatori: P.t. 17’ m. Ferris str. Humphreys (7-0), 21’ c.p. Tebaldi (7-3), 40’ m. D’Arcy (12-3); S.t. 2’ m. Trimble (17-3), 16’ m. Marshall tr. Humphreys (24-3), 30’ m. Jackson tr. Humphreys (31-3), 38’ m. D’Apice tr. Olivier (31-10).

Ulster: D’Arcy; Trimble (s.t. 11’ Terblanche), Cave, Spence (s.t. 13’ Jackson), Gilroy; Humphreys, Pienaar (s.t. 11’ Marshall); Wannenburg, Henry, Ferris (s.t. 26’ Diack); Tuohy (s.t. 26’ Stevenson), Muller; Afoa (s.t. 30’ Macklin), Best (s.t. 30’ Kyriacou), McAllister (s.t. 11’ Court). All.: McLaughlin.

Aironi: Toniolatti; Sinoti, Quartaroli, Pavan (s.t. 26’ Benettin), Pratichetti; Tebaldi (s.t. 22’ Olivier), Keats (s.t. 22’ Bronzini); Sole, Favaro, Cattina (s.t. 33’ Ferrarini); Bortolami, Del Fava (s.t. 33’ Del Fava); Romano (s.t. 16’ Redolfini), Ongaro (s.t. 22’ D’Apice), Perugini (s.t. 15’ Al. De Marchi). All.: Phillips.

Arbitro: Small (Eng)

Note – P.t.: 12-3. Gialli: p.t. 36’ Toniolatti. Calci: Humphreys  3/7 (6 punti), Tebaldi 1/3 (3 p.), Olivier 1/1 (2 p.). Man of the match: Ferris. Punti in classifica: Ulster 5, Aironi 0.