Bettarello consegna maglia dei Barbarians al Museo del Rugby

museo_steelNel 1987 Stefano Bettarello entra ufficialmente del gotha delrugby mondiale. Nell’aprile di quell’anno riceve, infatti, la prima convocazione con i Barbarians e diventa il primo italiano ed il primo giocatore non appartenente alla quattro Unions Britanniche, al Sudafrica, alla Australia, alla Nuova Zelanda e alla Francia,  ad aver l’onore di indossare la maglia a righe bianco-nere. Il 19 aprile affronta e supera il Cardiff 33-24, due giorni dopo è a Swansea per il match contro il XV locale.

Il 19 aprile affronta e supera il Cardiff 33-24, due giorni dopo è a Swanseaper il match contro il XV locale. “Trattandosi del tradizionale tour di Pasqua, l’Easter Tour, che non prevedeva alcun test match” – ci spiega lo stesso Stefano – “la maglia non mi poté essere lasciata. Steele-Bodger (presidente dei Barbiarians RFC, ndr) mi donò la sua dicendomi “questa maglia è il ricordo che avrai di noi, noi siamo stati contenti di averti avuto”. L’anno dopo ricevetti la seconda convocazione con i Baa Baas”.

Stefano Bettarello lo scorso 14 settembre, in occasione della mostra allestita a Rovigo presso la Sala della Gran Guardia, ha donato al museo la maglia ricevuta da Steele-Bodger.

 

Pubblicato il 4 ottobre 2013, in Mondo rugby con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: